Sul terremoto di Amatrice

Categoria: Notizie Professionali
Pubblicato Giovedì, 08 Settembre 2016 10:29
Scritto da Super User
Visite: 1430

Sto assistendo, in questi giorni, a delle trasmissioni televisive veramente disgustose, vergognose, e di autentico sciacallaggio, ai danni innanzitutto delle incolpevoli vittime del terremoto, ma anche di colleghi ed imprese che vengono esposte al pubblico ludibrio come i veri colpevoli di quanto accaduto e sottoposti a dei veri e propri processi mediatici. Tra l'altro non gli si permette neanche di difendersi. Tutto ciò è assolutamente inaccettabile, oltre che ingiusto e privo di qualsiasi ragione logica. 


Tra l'altro, invece di interpellare Ingegneri specializzati in strutture e consolidamenti antisismici, si continuano ad intervistare fior di Geologi sulle modalità costruttive degli edifici, sulla qualità dei materiali utilizzati, sul fatto che siano stati eseguiti miglioramenti o adeguamenti sismici, chiedendogli lumi su argomenti a loro, di fatto, sconosciuti, non facendo certamente parte del loro bagaglio culturale (lasciando per il momento da parte tutte le necessarie considerazioni sulla opportunità o meno, per un professionista, di travalicare quelle che sono le sue competenze).

Perché dico questo? Partiamo da alcuni dati di fatto incontrovertibili:

  1. Un edificio, ai sensi della normativa vigente, può essere sottoposto ai seguenti tipi di interventi, dal meno invasivo (leggasi "meno costoso") al più radicale:
    1. riparazione locale;
    2. miglioramento sismico;
    3. adeguamento sismico.
      E' solo nel terzo caso che si adegua sismicamente l'edificio (si badi bene, si adegua ai valori stabiliti dalla Norma, non ai valori che derivano da un terremoto "reale" quale quello del 24 Agosto. L'adeguamento è obbligatorio solo in alcuni casi. Non sempre. Se un edificio è stato edificato così 100 anni fa e non è mai stato modificato, nessuno è obbligato, attualmente, ad adeguarlo sismicamente.
  2. La prima scossa sismica, quella di 6.0 gradi della scala Richter, del 24 agosto, ha causato (vedi l'immagine allegata) delle accelerazioni del terreno (chiamate in gergo PGA, Peak Ground Acceleration) pari a circa 0,42g. Cioè, tradotto in parole povere, una forza orizzontale, a livello del terreno, pari al 42% della forza di gravità. Una persona di 100 kg, avrebbe ricevuto una spinta orizzontale di 42 kg. Ebbene, la PGA prevista ad Amatrice dalle attuali norme è pari a circa 0,26: cosa vuol dire? vuol dire semplicemente che, se anche un edificio fosse stato adeguato sismicamente, cioè in grado di resistere alle accelerazioni previste dalla norma, avrebbe comunque riportato serissimi danni, visto che la scossa ha causato delle accelerazioni del 60% (!!) superiori a quelle previste.
  3. La scuola di Amatrice: pensare di adeguare sismicamente una scuola con la somma di € 500.000 appare francamente troppo. Se non ci fossero delle vittime di mezzo, ci sarebbe da ridere. Ma non è il caso. Una volta si diceva "non si possono fare le nozze con i fichi secchi". Qui, in questo paese, abbiamo finito anche i fichi secchi, come sanno bene gli Amministratori locali.

PGA del terremoto del 24 Agosto 2016Per adesso mi fermo qui. Nei prossimi giorni cercherò di esaminare alcuni ulteriori aspetti della vicenda.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini d'uso.